Intro

“Gli ultrasuoni sono un principio fisico ben conosciuto ed usato in numerosi ambiti medici, industriali e tecnologici, in ognuno dei quali esiste una notevole e autorevole letteratura…”

Gli Ultrasuoni possono essere definiti una terapia “meccanica” in quanto abbiamo un manipolo che vibra ad altissima frequenza, trasmettendo questa “vibrazione” in profondità nei tessuti. E’ una terapia molto conosciuta e azzarderei antica, usata per la prima volta su larga scala nei reduci delle grandi guerre a inizio secolo, per lenire i loro dolori o guarire le loro fratture.

Il nostro servizio

Normalmente le applicazioni di ultrasuoni vengono fatte solo fisse, specie sotto mutua. Noi offriamo trattamento fisso tramite braccio di sostegno per piccole aree o manuale per aree più vaste. Il trattamento sarà sempre e solo somminsitrato da personale abilitato e specializzato, non verrete mai lasciati da soli col manipolo e il vostro problema. A seconda dell’area e della patologia facciamo sedute dai 10 ai 30min.

Come tutti i nostri macchinari ma in particolar modo gli Ultrasuoni, il dispositivo è sottoposto a periodiche tarature e controlli, per garantire la potenza e quindi l’efficacia del trattamento.

Principio

 

Esistono metalli o materiali che se sottoposti a corrente elettrica di un certo tipo, vibrano, ad una frequenza (numero di oscillazioni al secondo) proporzionale al tipo di corrente. Questi materiali sono definiti piezoelettrici e nel caso degli ultrasuoni medicali, si utilizzano materiali che vibrano a 1MHz o 3MHz (1 o 3 Megahertz,ovvero 1-3 milioni di oscillazioni al secondo). Nel campo della medicina fisica si lavora a potenze che non superano i 3Watt/cm2, potenze superiori creano effetti di cavitazione, utilizzati in ambito estetico (cellulite e inestetismi) e chirurgico (distruzione di calcoli).

La potenza degli ultrasuoni in generale è tale che vengono usati anche per sterilizzare strumenti chirurgici, ripulire gioielli, tagliare rocce o metalli, far bollire ed evaporare l’acqua.

Gli ultrasuoni sono un principio fisico ben conosciuto ed usato in numerosi ambiti medici, industriali e tecnologici, in ognuno dei quali esiste una notevole e autorevole letteratura. Persino in natura gli ultrasuoni sono la base di numerose forme di vita, che utilizzano per vedere o comunicare.

Effetti e risposta biologica

L’effetto pratico e verificabile anche dal vivo di queste vibrazioni ad altissima frequenza è quello di mettere in movimento i liquidi, compresi quelli cellulari e interstiziali del nostro organismo. Questo accade sempre in virtù del fatto che parliamo di onde sonore, quindi di una vibrazione meccanica, di uno stimolo diretto. Questa vibrazione si propaga attravero i liquidi del corpo umano e strutture solide/semisolide come le nostre ossa, cartilagini, muscoli, adipe, tendini, legamenti. In questi tessuti abbiamo un effetto meccanico diretto e di norma reagiscono esclusivamente a forze meccaniche, stimolandone la crescita e riorganizzazione. Altro effetto è quello termico, in quanto il calore è frutto del movimento della materia e come ben sappiamo il movimento,l’attrito, diventa calore. Ora immaginiamo i nostri tessuti e liquidi che vengono spostati avanti e indietro 1-3 MLN di volte al secondo: questo crea attrito e quindi calore. Pertanto come in altre terapie fisiche abbiamo tutti i risultati del calore applicato al corpo umano, come l‘aumento della vascolarizzazione, del metabolismo cellulare e rilassamento muscolare

Modo d’uso

A livello pratico consiste nell’appoggiare un manipolo sull’area di trattamento, dopo avervi spalmato del gel per ecografie: questo gel aiuta la trasmissione degli ultrasuoni attraverso la cute sino ai tessuti profondi. A seconda dell’area e tipo di patologia si fanno trattamenti fissi o mobili per le aree più ampie. Il trattamento di base è indolore anche se in vicinanza di ossa si possono avvertire strane sensazioni, che in caso vanno riferite al terapista. Solo in alcuni casi e previo il vostro consenso ci sono modalità di trattamento che possono dare quasi dolore, momentaneo e a picchi. L’effetto termico viene avvertito solo in alcune modalità e quando indicato con la patologia (una grave infiammazione, non vuole calore). Un trattamento di base dura 15min, non lascia segni o controindicazioni temporanee.

Campi d’uso

Partendo dal suo principio fisico e la storia quasi centenaria che ha alle spalle, potrebbero essere applicati su qualsiasi patologia. Ma per questioni pratiche e di massimo beneficio percepibile, si prediligono le seguenti condizioni:

  • Dolori articolari diffusi
  • Lesioni cartilaginee (traumatiche, artrosi)
  • Contratture attive e non (a volte più efficaci della Tecar)
  • Dolore muscolare
  • Strappi (eccezionali per rimuovere il sangue in eccesso)
  • Ematomi e gonfiori (spinge letteralmente via i liquidi, il sangue)
  • Tendiniti e Tenosinoviti in fase acuta
  • Tessuti molli infiammati (talloniti, contusioni ,borsiti)
  • Trattamento delle cicatrici operatorie superficiali ed interne

Avrete notato che molte sono le stesse patologie indicate per la Tecar, ma la differenza è che con gli ultrasuoni lavoriamo quando non vogliamo eccessivo calore, o dobbiamo colpire particolarmente in profondità e in modo mirato.

Controindicazioni

Questa terapia non ha particolari controindicazioni. Se ne sconsiglia l’uso in presenza di:

  • Osteosintesi nella zona di trattamento, molto superficiali e “spigolose”
  • Dermatiti atipiche
  • Pacemaker (se il trattamento avviene in zona,ma è raro)
  • Problemi cardiaci di conduzione (sempre se il trattamento avviene in zona)
  • Neuropatia periferica e diabetica (la percezione del dolore è importante in questo trattamento)

Effetti Naturali Temporanei

  • Possibile lieve arrossamento della cute
  • Fastidio generale diffuso all’area del trattamento
  • Variazione del tipo e intensità del dolore DOPO il trattamento: il dolore può aumentare, questo avviene quando i tessuti rispondono alla terapia, avviando un nuovo e più completo processo infiammatorio. Infatti lo scopo dell’infiammazione è quello di demolire e ricostruire tessuti. Generalmente questo avviene in situazione davvero acute, con potenze forse troppo elevate, o quando si vogliono risvegliare patologie croniche con potenze volutamente elevate. Purtroppo nei casi acuti la potenza del trattamento va necessariamente aggiustata di seduta in seduta, quindi può accadere un esagerazione del sintomo. E’ AD OGNI MODO UN EFFETTO TEMPORANEO.

Start typing and press Enter to search